home  

Guida alla Città

GITA FUORI PALERMO: SANTA FLAVIA
A spasso fra le chiese e le ville di Santa Flavia, una gita a due passi da Palermo
A spasso fra le chiese e le ville di Santa Flavia, una gita a due passi da Palermo

A pochi chilometri da Palermo, Santa Flavia regala chiese, ville, antiche tonnare di grande interesse. Una gita da non perdere anche per vivere i suoi chilometri di spiagge

Ecco un consiglio per una bella gita fuori Palermo. Infatti a soli 16 chilometri dal capoluogo si trova il paese di Santa Flavia che merita senz’altro una gita.

L'originario nome della cittadina di derivazione fenicia era Sòlanto: nel 1880 fu trasformato in Santa Flavia in onore dei duchi omonimi possessori del feudo. Nel periodo medioevale il territorio fu dominato e popolato dalla famiglia Filangeri. Successivamente, a partire dal XIV secolo, il piccolo borgo fu possesso di diverse famiglie feudali come quella dei Cabrera, degli Spatafora, degli Alliata per poi passare in possesso ai principi di Gangi.

Nel settore monumentale citiamo la maestosa Basilica di Sant'Anna di gusto barocco, il Palazzo Lanza di Mazzarino ricco di sontuose scalinate ed il Castello di Sòlanto tipico medioevale. Solenni spiccano la Villa Valdina affrescata dall'architetto Pietro Novelli e la Villa Filangeri entrambe del XVII secolo.

Le antiche tonnare di Santa Flavia, che furono attive dal XIV al XIX secolo, oggi sono state trasformate in miniappartamenti e adibiti a fini turistici.

Molto probabilmente all'inizio del 1600, quando l'aristocrazia palermitana cominciò a costruire le proprie ville negli agrumeti della conca d'oro, la famiglia Filangeri acquistò il principato di Santa Flavia e vi costruì la propria residenza attorno alla quale si andò sviluppando un accentramento di nuove costruzioni portando in poco tempo alla nascita di Santa Flavia. La villa Filangeri caratterizzata da una scenografica scalinata a doppia rampa, è attualmente sede del Municipio, e seppure poco rimane degli arredi originari del palazzo, resta  una interessante attrattiva della zona. Nel parco, alle spalle della villa,  esteso circa 9000 mq, si può ammirare una secolare vegetazione di pini, ficus, palme e altre piante tropicali; al centro del parco trova posto una fontana attorniata da quattro sedili in pietra

La Basilica Soluntina è dedicata a  ed è adiacente a villa Filangeri. Come la Villa anche la Basilica risale al 1600; la prima costruzione fu effettuata su una preesistente chiesetta già dedicata a S.Anna e subì vari ampliamenti e rifacimenti. Con l'aggregazione alla Basilica di San Giovanni in Laterano nel 1764, la Chiesa acquisì il titolo di Basilica con il privilegio di concedere indulgenze a chiunque la visitasse. Da ammirare l'altare maggiore sormontato da un grande baldacchino di ispirazione berniniana

Nel territorio Flavese esistono altre costruzioni interessanti da punto di vista architettonico: Villa Oliva, Villa San Marco di origine settecentesca, come pure Villa ValdinaVillino Basile costruito alla fine del 1800 da Giovan Battista Basile, progettista del Teatro Massimo di Palermo, come casa di villeggiatura della famiglia.

Oltre a queste esistono altre ville come Villa Campofranco e Villa Cefalà tutte di proprietà privata. Santa Flavia ancora oggi, come un tempo, col suo clima mite e i suoi 7 chilometri di costa, è una meta ricercata per la villeggiatura estiva e per le gite fuori porta dei palermitani